Assegno alimentare

Home » Diritto di Famiglia » Assegno alimentare
Contatti avvocato civilista Roma

Cos’è l’assegno alimentare?


L’assegno alimentare, da non confondersi con l’assegno di mantenimento o divorzile, meglio conosciuto con l’espressione “gli alimenti” rappresenta un sostegno economico fornito ai familiari che si ritrovano in un reale stato di fisogno fisico o economico.

Tale status deve impedire al familiare di provvedere in modo autonomo al proprio sostentamento.

L’obbligo di prestare gli alimenti trova il proprio fondamento nel principio di solidarietà familiare (art. 433 c.c.) 

Quali sono le tipologie di contributo economico esistenti?

Come già accennato, molto spesso si confonde l’assegno alimentare con altre tipologie di supporto economico.

Ma facciamo chiarezza, esistono tre tipologie di assegno:

  1. Assegno di mantenimento: corrisposto successivamente alla separazione e sino al divorzio
  2. Assegno divorzile: percepito successivamente allo scigolimento o alla cessazione degli effetti civili del matrimonio 
  3. Assegno alimentare. 

Quanto posso chiedere per gli alimenti?

L’assegno alimentare o gli alimenti possono essere richiesti esclusivamente dal soggetto che versa in uno stato di bisogno tale da non poter provvedere autonomamente al proprio sostentamento e deve essere assegnato in proporzione al bisogno di chi li domanda nonché delle condizioni economiche di chi deve corrisponderlo.

Chi è obbligato a versare l’assegno alimentare?

La legge prevede un ordine gerarchico. 

1) il coniuge;

2) i figli, anche adottivi, e, in loro mancanza, i discendenti prossimi;

3) i genitori e, in loro mancanza, gli ascendenti prossimi; gli adottanti;

4) i generi e le nuore;

5) il suocero e la suocera;

6) i fratelli e le sorelle germani o unilaterali, con precedenza dei germani sugli unilaterali.

Pluralità di obbligati di pari grado

Nell’ipotesi in cui, a parità di grado parentale, vi siano più obbligati allora il contributo per l’assegno alimentare è suddiviso tra le parti in considerazione delle condizioni economiche dei singoli soggetti.

In ragione del concetto appena espresso, in alcuni casi il Giudice potrebbe stabilire l’obbligo esclusivamente in capo ad un singolo familiare 

La compensazione dell’assegno alimentare

La Legge stabilisce per gli alimenti il divieto di compensazione. 

Quindi, nell’ipotesi in cui l’obbligato vanti un credito nei confronti dell’avente diritto non potrà compensare tale importo perché l’obbligo alimentare ha natura principale rispetto a qualsiasi altro obbligo di pagamento. 

Come si accerta lo status di bisogno del soggetto che richiede gli alimenti

La Cassazione precisa che nel valutare lo stato di bisogno di colui che richiede l’assegno alimentare, si deve tenere conto di tutte le risorse economiche delle quali questi disponga.  

Successivamente si valuterà la situazione economica del donante. 

In caso di separazione o divorzio permane l’obbligazione alimentare a carico del coniuge nei confronti dell’altro in stato di bisogno?

In caso di separazione la risposta è affermativa e l’assegno di mantenimento includerà anche gli alimenti.

Anche nell’ipotesi di separazione con addebito il coniuge conserva il diritto agli alimenti, perderà esclusivamente l’assegno di mantenimento.

Diversa è l’ipotesi in caso di divorzio perché tale status comporta la perdita in via definitiva dello status di conuige pertanto potrà beneficiare solo dell’assegno divorzile. 

RICHIEDI UNA CONSULENZA

Compila il seguente form e sarai ricontattato da un nostro avvocato.

Ho preso visione della nota Informativa sulla Privacy.

Potrebbe interessarti anche:

Dicono di noi
Editoriale Forbes Matteo Ruffinotti

"Composée de divers collaborateurs, l’étude  basée à Rome, inclut également des professionnels et des consultants bien préparés."

Giornale Il Piccolo Matteo Ruffinotti

"Lo studio legale Ruffinotti&Partners – fondato a Roma nel 2012 - rappresenta un prezioso punto di riferimento"

Quotidiano Il Giornale Matteo Ruffinotti

"Affidarsi allo studio Ruffinotti & Partners significa rivolgersi a dei professionisti che fanno della preparazione e dell’attenzione al dettaglio i loro principali punti di forza."

Quotidiano Il Giornale Matteo Ruffinotti

"La Riforma Cartabia in materia di famiglia è esaustiva? Risponde Matteo Ruffinotti dello Studio
Legale Ruffinotti & Partners."

Feedback dei nostri assistiti

Scopri chi parla di noi

Editoriale Forbes Matteo Ruffinotti
“Composée de divers collaborateurs, l’étude basée à Rome, inclut également des professionnels et des consultants bien préparés.”
Giornale Il Piccolo Matteo Ruffinotti
“Lo studio legale Ruffinotti&Partners – fondato a Roma nel 2012 – rappresenta un prezioso punto di riferimento“
Quotidiano Il Tempo Matteo Ruffinotti
“Affidarsi allo studio Ruffinotti & Partners significa rivolgersi a dei professionisti che fanno della preparazione e dell’attenzione al dettaglio i loro principali punti di forza.”
Quotidiano Il Tempo Matteo Ruffinotti
"La Riforma Cartabia in materia di famiglia è esaustiva? Risponde Matteo Ruffinotti dello Studio
Legale Ruffinotti & Partners."

:

torna su

home